Piante bulbose in Sardegna

La collana di monografie sulla flora sarda prosegue con il variopinto gruppo ecologico delle piante bulbose tanto apprezzate dagli amanti dei giardini.

Bulbi, rizomi e tuberi danno origine a una numerosa e complessa varietà di specie documentate dal ricco e inedito corredo fotografico che permette al lettore di riconoscere le geofite più diffuse e note dell’Isola, come l’asfodelo e la canna, con le quali si realizzano ancora oggi i cesti e i canestri dell’artigianato locale, ma anche le più vistose ed esuberanti, come gigli, iris e peonie, o i coloratissimi gladioli e anemoni che richiamano l’attenzione anche dei più distratti.

L’autore, pur seguendo i canoni di un’attenta e imprescindibile scientificità, descrive tutte le bulbose presenti in Sardegna con un linguaggio chiaro e comprensibile arricchendo le descrizioni botaniche con richiami alla storia, alla medicina tradizionale, alla farmacologia e con qualche curiosità sugli aspetti più originali e interessanti.