La Ilisso delinea subito le direttive del suo percorso: Grandi Monografie è la collana d’esordio e Antonio Ballero il primo titolo dei tanti che seguono: Francesco Ciusa, Giuseppe Biasi, Mario Delitala, Filippo Figari, Salvatore Fancello, Eugenio Tavolara, Mauro Manca, Foiso Fois, per citarne alcuni, degli oltre 20 artisti sui quali si è indagato, restituiti al pubblico in una veste nuova per ricchezza di contenuti, immagini e lavori inediti che hanno permesso di tracciare i loro ritratti.
La collana Storia dell’Arte in Sardegna si rivela un’altra esperienza fondamentale. In collaborazione con i maggiori studiosi del settore, per la prima volta vengono schedati e resi fruibili oltre mille anni di storia. Nove volumi illustrano la ricerca sistematica di arte e architettura dal Romanico al ‘900 attraverso testi e immagini realizzate seguendo campagne fotografiche apposite su tutto il territorio regionale.