Nel corso della sua attività, parallelamente all’editoria, ha ideato e promosso mostre ed eventi culturali, rafforzando la sua esperienza nel settore museale; dal 2001 al 2007 ha gestito l’attività didattica e il book-shop della Galleria Comunale D’Arte di Cagliari.

Dopo una lunga serie di successi di pubblico e critica – si ricordano tra gli altri gli allestimenti dedicati a Biasi, Nivola, Delitala, Melis Marini – nel 2011 arriva il riconoscimento internazionale più prestigioso: il Compasso d’Oro dell’ADI per DOMO-XIX Biennale dell’Artigianato sardo, realizzata a Sassari nel 2009 per conto della Regione Sardegna in seguito all’aggiudicazione di un bando pubblico.
Un lavoro articolato e corale, naturale estensione del percorso innescato dalla Ilisso sulla salvaguardia e il rinnovamento dell’artigianato: più di 250 oggetti prodotti dagli artigiani dell’Isola in sinergia con i designer internazionali. Mediazione, conoscenza e contaminazione hanno dato vita a un’idea di Sardegna tesa alla contemporaneità.

Il settore Mostre si potenzia nel 2010 quando a Nuoro viene inaugurato il Museo Ciusa presso lo spazio civico TRIBU. Spazio per le Arti. Un’esposizione permanente dedicata al più importante scultore sardo del ‘900, di cui Ilisso è responsabile dell’allestimento, della gestione e della programmazione culturale.